cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

Traducteur-Translator

Chi di noi non ha sperimentato insicurezze, smarrimenti, e perfino dubbi nel cammino della fede? Tutti, anche io". Papa Francesco parla così a oltre 80 mila fedeli, presenti in piazza San Pietro per la 23ma udienza generale. Ma questo, ha aggiunto Bergoglio, "è parte del cammino della fede, è parte della nostra vita.

Non deve stupirci perché siamo esseri umani segnati da fragilità e limiti:tutti siamo fragili tutti abbiamo limiti, non bisogna spaventarsi!", perché "l'amore di Dio brucia i nostri egoismi, i nostri pregiudizi. L'amore di Dio brucia anche i nostri peccati". Il Papa ha sottolineato che "in questi momenti difficoltosi è necessario confidare nell'aiuto di Dio mediante la preghiera filiale e trovare il coraggio e l'umiltà di aprirsi agli altri per chiedere aiuto: dammi una mano, ho questo problema. Quante volte lo abbiamo fatto? E poi siamo riusciti a uscire dal problema e incontrare Dio un'altra volta. Nella comunione dei Santi - ha detto il Papa - siamo una grande famiglia, tutti noi, dove tutti i componenti si aiutano e si sostengono fra loro".