cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

Traducteur-Translator

La revisione di vita è un metodo di lettura cristiana dei fatti quotidiani sorto in Belgio tra le due guerre all'interno dei gruppi giovanili di Azione Cattolica Operaia (J.O.C.)

E' una riflessione guidata, con un metodo preciso, di cui l'essenziale consiste nel l'esaminare un fatto o un problema e nel "rileggerlo" o "rivederlo" in tre momenti successivi ben distinti tra loro:

1 ) Si analizza il fatto nelle sue componenti umane e motivazionali = VEDERE
2) Si tenta di darne una lettura e interpretazione di fede, ricorrendo al Vangelo = GIUDICARE
3) Ci si impegna a tradurre in cambiamento di mentalità e in azione concreta il frutto del "giudizio" venuto dalla Parola = AGIRE

La parola "revisione" può essere intesa secondo tre significati fondamentali: revisione come "vedere di nuovo"; come "vedere con gli occhi di un'altra persona" cioè dei compagni di gruppo e, soprattutto, di Gesù attraverso il Vangelo; infine come "esame di coscienza". Bisogna dire che soltanto le prime due sono esatte: la revisione di vita è fondamentalmente una lettura di fede, e non un esame di coscienza, né una discussione del caso in prospettiva etica, psicologica o sociologica.

La revisione di vita può essere così articolata:


- Una profonda riflessione personale sull'argomento proposto riguardo alla propria vita con la ricerca dei motivi e dei valori di fondo che l'hanno orientata, con particolare attenzione al significato della propria vocazione nella realtà quotidiana.

- Una attiva revisione dei due coniugi insieme (possibilmente scritta). Devono emergere esperienze e vissuti di tutti due i membri della coppia; debbono apparire gli aspetti umani, gli aspetti di fede, i valori impliciti o espliciti delle scelte fatte.

- Scambio aperto e sincero di queste esperienze e di queste motivazioni in équipe, in un clima di dialogo, di ascolto, di verifica, di ricerca, di reciproca comprensione e di aiuto vicendevole.

- Confronto di tutti gli elementi emersi con la Parola di Dio.
- Presa di coscienza ed eventuale esplicitazione degli "appelli" alla conversione.
- La preghiera comune in forme diverse può essere proposta come logica conclusione di una
revisione di vita fatta con il cuore aperto verso gli altri e verso Dio.

Il riferimento alla fede e al Vangelo trova posto in tre momenti:

- E' "narrato" dalla coppia incaricata di fare la relazione se è stato presente nell'esperienza personale e di coppia.

- E' contenuto nelle reazioni degli altri membri dell'équipe se è stato presente nella loro vita e se ora vi prestano attenzione.

- E' esplicito nel gruppo dove il vissuto delle coppie è "letto" e "giudicato" dalla parola di Dio.
L'esperienza vitale raccontata da una coppia deve essere riascoltata dentro di sé e compresa nel suo significato profondo, vitale e globale; dopo che questo è avvenuto e forse anche espresso a voce, si va al Vangelo e si tenta di rispondere alla domanda: "Che cosa il Signore dice e forse chiede a questa coppia dentro e attraverso il vissuto narrato?".

Una revisione di vita vera non è una analisi sociale, né una discussione del caso, né una disamina politica, né uno sfogo consolatorio, né un dibattito culturale, ma la rilettura di un "pezzo" della propria vita con gli occhi e con il cuore di Gesù, il Figlio di Dio.

Se dunque si eliminano da essa il riferimento al Vangelo e l'ascolto degli appelli che vengono dal Salvatore e Liberatore del mondo non si può parlare di revisione di vita.

L'aiuto degli altri in un clima di verità totale su noi stessi e il confronto con la Parola di Dio in un clima di apertura agli appelli del Signore faranno sì che la revisione di vita non sia solo un puro raccontare di nuovo, ma un introdurre informazioni nuove che, in qualche modo, ci mettano in stato di "conversione".

Se si è attenti alla reazione altrui di fronte al proprio vissuto e se si dà tempo per ascoltare nel proprio intimo la voce dello Spirito, non si tarderà a crescere come persona, come coppia e come comunità.

(cfr. "Revisione di Vita e incontro con il Vangelo per gruppi di coniugi cristiani" Sussidi dei CPM - Editrice LDC.)

Cammino di fede di coppia e di gruppo

52°Giornate Internazionali PORTO 27 e 28 ottobre 2018

Federação Portuguesa

Dos centros de preparação para o matrimónio

CPM - Portugal

matrimonio

Giornate Internazionali 2018

Casa Diocesana de Vilar Porto Portogallo

Rua Arcediago Vanzeller 50 4050-145 Porto

Telefono: 0351 22 605 6000



Leggi tutto
Lettera aperta di Mons. Bettazzi al Presidente del Consiglio.

Bettazzi











Scrivo questa lettera sul tema scottante degli immigrati (e la scrivo da un   edificio diocesano che ne ospita). Lo faccio non come antica autorità religiosa al Presidente di un Governo “laico” (anche se un autorevole membro del Suo Governo ha sbandierato, sia pure in campagna elettorale, simboli apertamente religiosi, anzi cristiani, quindi compromettenti) soprattutto dopo i costanti, appassionati appelli di Papa Francesco e le autorevoli istanze dei responsabili della CEI.

Leggi tutto

Letture della Domenica - Commenti di
Don Paolo Squizzato e Don Paolo Zamengo

XIX domenica del Tempo Ordinario. Anno B.

1Re 19, 4-8

Ef 4, 30-5, 2

Gv 6, 41-51

«Allora i Giudei si misero a mormorare contro di lui perché aveva detto: “Io sono il pane disceso dal cielo”. 42E dicevano: “Costui non è forse Gesù, il figlio di Giuseppe? Di lui non conosciamo il padre e la madre? Come dunque può dire: “Sono disceso dal cielo”?”. 

43Gesù rispose loro: “Non mormorate tra voi. 44Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.45Sta scritto nei profeti: E tutti saranno istruiti da Dio. Leggi tutto

Alzati e mangia.Gv 6, 41-51

Alzati e mangia       Gv 6, 41-51

È sabato. Nella sinagoga di Cafarnao Gesù parla di se stesso. “Io sono il pane disceso dal cielo”. Apriti cielo. Subito scoppiano polemiche e contestazioni. Come al tempo di Mosè nel deserto. Allora il popolo mugugnava per la mancanza di cibo. E Dio rispose con il dono della manna.

Ora i Farisei mettono sotto accusa Gesù e, senza troppi giri di parole, ecco la sentenza: “Come può dire costui: sono il pane disceso dal cielo?”. Gesù non ha un passato illustre, non è di famiglia nobile.

Leggi tutto
A Rhêmes-Notre-Dame padre Semeraro presenta l'Esortazione ad un gruppo di coppie e singoli di Torino.

mp3 icon3

Presentazione Prima parte

Presentazione Seconda parte

Gaudete et Exultate








Leggi tutto
Chiamati a santità.

È un invito alla ricerca della santità quello contenuto in “Gaudete et Exsultate”, la terza Esortazione Apostolica di Papa Francesco, dopo “Evangelii gaudium” e “Amoris Laetitia”.

Leggi tutto
IX Incontro Mondiale delle Famiglie – Dublino, 21-26 agosto 2018
Mondiale2018

Il Vangelo della Famiglia: gioia per il mondo" sarà il tema del IX Incontro Mondiale delle Famiglie (Dublino, 21-26 agosto 2018). Il tema coincide con quello della nostra Settimana di Studi "Strade di felicità nell'alleanza uomo-donna": è bello sapere che il nostro cuore e quello di tante famiglie batte all’unisono con quello del Santo Padre, alla ricerca della vera gioia.


Leggi tutto
La gioia dell'amore coniugale e familiare.

come ritrovare la serenita di coppia

La centralità del matrimonio e della famiglia per l’esistenza di ogni uomo e di ogni donna, la sicurezza e il conforto che esse donano ai propri membri e la gioia di cui sono sorgente costituiscono un dato che accompagna tutta la storia della nostra umanità e che è stato e continua a essere presente in tutte le culture e in tutte le religioni.

Leggi tutto

IL CPM fa proprio lo spirito dell'Amoris Laetitia..