cookiesE' entrata in vigore (dal 2 giugno 2015) la legge italiana sui cookie che recepisce la direttiva del Parlamento europeo, relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche.
Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

LogoBlu

Traducteur-Translator

News

Invito alla festa indetta dal Vescovo

GIUBILEO degli INNAMORATI a Pisa il 14 Febbrai 2016, per la Fesa di San Valentino.

Quest’anno Mons. Giovanni Paolo Benotto, Metropolita della Chiesa Primaziale Pisana, Arcivescovo di Pisa, ha colto l’occasione dell’anno santo straordinario della Misericordia, per celebrare il primo GIUBILEO degli INNAMORATI in Cattedrale alle ore 18 di Domenica 14 Febbraio 2016.

La manifestazione religiosa, coordinata dal Servizio di Pastorale Famigliare Diocesano, ha visto oltre 400 coppie di innamorati radunarsi al Battistero di Piazza dei Miracoli e da lì dirigersi verso la Cattedrale dove, passando dalla Porta Santa, hanno partecipato alla santa Messa giubilare.

Il CPM di Pisa, che collabora attivamente con la PFD, ha partecipato all’evento con tutte le coppie di fidanzati che frequentano il percorso prematrimoniale “Celebrare le nozze cristiane” nonché con tutti i componenti del Segretariato.

Intensa l’omelia dell’Arcivescovo imperniata sulle tentazioni sofferte da Cristo per richiamare le nuove tentazioni moderne, tra le quali quella di un amore che dura lo spazio della nostra capacità di accettare le difficoltà socio-relazionali che si presentano nella vita.

Simpatica la citazione episcopale che addita come esempio di vita sponsale i cipiemmini Lucia e Piero Davini, con i loro 60 anni di matrimonio (vedi foto): “Questi coniugi vengono qui ogni anno a festeggiare San Valentino (dal 2011 in cui fu organizzata per la prima volta la Benedizione delle coppie di Innamorati, ndr), sempre con la gioia del primo giorno.”

La cerimonia si è conclusa con la benedizione e saluto personale di ogni coppia da parte dell’Arcivescovo, con la consegna ad ognuna del testo integrale del “Cantico dei Cantici”.

 

 

 

3 MARZO 2015, prima esperienza unica in Toscana di "Cucina a 2 piazze" tenutasi a PISA a cura del CPM di Pisa.

L'incontro, tenutosi dalle ore 18:30 alle 23:00 presso il Ristorante "Rino", è stato animato dallo chef-sommelier Andrea Virgilio di Rho (Milano), che da anni lo pratica nella Diocesi di Milano.

30 coppie, tra fidanzati, animatori e sposati, hanno goduto di questa unica e particolare esperienza inserita nel percorso di preparazione al matrimonio 2015 "Celebrare le nozze cristiane".

Nell’Agosto 2014, dopo aver letto il libro “Cucina a 2 piazze”,scritto a quattro mani da Andrea e Luisa Sorrentino, psicologa e psicoterapeuta, abbiamo voluto verificare di persona, con gli amici Alida e Fabio Marchetti e altre 5 coppie della Pastorale Familiare della Diocesi di Pisa, la filosofia culinaria applicata alla vita matrimoniale, nel locale “La Barca” di Rho (Milano), grazie alla disponibilità dello stesso Andrea Virgilio e dei suoi fratelli.

52°Giornate Internazionali PORTO 27 e 28 ottobre 2018

Federação Portuguesa

Dos centros de preparação para o matrimónio

CPM - Portugal

matrimonio

Giornate Internazionali 2018

Casa Diocesana de Vilar Porto Portogallo

Rua Arcediago Vanzeller 50 4050-145 Porto

Telefono: 0351 22 605 6000



Leggi tutto
Lettera aperta di Mons. Bettazzi al Presidente del Consiglio.

Bettazzi











Scrivo questa lettera sul tema scottante degli immigrati (e la scrivo da un   edificio diocesano che ne ospita). Lo faccio non come antica autorità religiosa al Presidente di un Governo “laico” (anche se un autorevole membro del Suo Governo ha sbandierato, sia pure in campagna elettorale, simboli apertamente religiosi, anzi cristiani, quindi compromettenti) soprattutto dopo i costanti, appassionati appelli di Papa Francesco e le autorevoli istanze dei responsabili della CEI.

Leggi tutto

Letture della Domenica - Commenti di
Don Paolo Squizzato e Don Paolo Zamengo

XIX domenica del Tempo Ordinario. Anno B.

1Re 19, 4-8

Ef 4, 30-5, 2

Gv 6, 41-51

«Allora i Giudei si misero a mormorare contro di lui perché aveva detto: “Io sono il pane disceso dal cielo”. 42E dicevano: “Costui non è forse Gesù, il figlio di Giuseppe? Di lui non conosciamo il padre e la madre? Come dunque può dire: “Sono disceso dal cielo”?”. 

43Gesù rispose loro: “Non mormorate tra voi. 44Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno.45Sta scritto nei profeti: E tutti saranno istruiti da Dio. Leggi tutto

Alzati e mangia.Gv 6, 41-51

Alzati e mangia       Gv 6, 41-51

È sabato. Nella sinagoga di Cafarnao Gesù parla di se stesso. “Io sono il pane disceso dal cielo”. Apriti cielo. Subito scoppiano polemiche e contestazioni. Come al tempo di Mosè nel deserto. Allora il popolo mugugnava per la mancanza di cibo. E Dio rispose con il dono della manna.

Ora i Farisei mettono sotto accusa Gesù e, senza troppi giri di parole, ecco la sentenza: “Come può dire costui: sono il pane disceso dal cielo?”. Gesù non ha un passato illustre, non è di famiglia nobile.

Leggi tutto
A Rhêmes-Notre-Dame padre Semeraro presenta l'Esortazione ad un gruppo di coppie e singoli di Torino.

mp3 icon3

Presentazione Prima parte

Presentazione Seconda parte

Gaudete et Exultate








Leggi tutto
Chiamati a santità.

È un invito alla ricerca della santità quello contenuto in “Gaudete et Exsultate”, la terza Esortazione Apostolica di Papa Francesco, dopo “Evangelii gaudium” e “Amoris Laetitia”.

Leggi tutto
IX Incontro Mondiale delle Famiglie – Dublino, 21-26 agosto 2018
Mondiale2018

Il Vangelo della Famiglia: gioia per il mondo" sarà il tema del IX Incontro Mondiale delle Famiglie (Dublino, 21-26 agosto 2018). Il tema coincide con quello della nostra Settimana di Studi "Strade di felicità nell'alleanza uomo-donna": è bello sapere che il nostro cuore e quello di tante famiglie batte all’unisono con quello del Santo Padre, alla ricerca della vera gioia.


Leggi tutto
La gioia dell'amore coniugale e familiare.

come ritrovare la serenita di coppia

La centralità del matrimonio e della famiglia per l’esistenza di ogni uomo e di ogni donna, la sicurezza e il conforto che esse donano ai propri membri e la gioia di cui sono sorgente costituiscono un dato che accompagna tutta la storia della nostra umanità e che è stato e continua a essere presente in tutte le culture e in tutte le religioni.

Leggi tutto

IL CPM fa proprio lo spirito dell'Amoris Laetitia..